Autonomous Systems - ECLT - Università di Pavia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Autonomous Systems

Attività
 
“Diritto e sistemi intelligenti”

L’espressione “sistemi autonomi” intende includere varie tipologie di agenti artificiali e con autonomia decisionale, ovvero in grado di operare senza la direzione e il controllo diretto di un essere umano. Tra i vari esempi che si possono citare, vi sono i robot, I droni, e alcuni tipo di software.
Grazie alle più recenti tecnologie, tra cui il Cloud computing, la connessione tra sistemi autonomi è cresciuta esponenzialmente, e sempre di più attiene anche ai rapporti tra uomo e macchina.
Con riferimento all’interconnessione, molti pensano ancora solo a computer, tablet e smartphone, ma con l’espressione “Internet of Things” ci si riferisce ormai a un ambiente in cui praticamente tutti gli elementi (umani e artificiali) possono comunicare tra loro, e in modo intelligente.

Alla luce di questi rapidi avanzamenti tecnologici, ci sono svariate discipline che iniziano a occuparsi dell’impatto di tutto ciò sulla società e i luoghi di lavoro.
Un esempio è Industry 4.0, che descrive l’incremento esponenziale del volume di dati raccolti nell’ambito di un’industria tecnologizzata, che si avvale di un nuovo potere computazionale e di nuove forme di connettività; nuove forme di business-intelligence; nuove forme di interazione uomo-macchina; avanzamenti nel trasferimento di istruzioni digitali al mondo “fisico” e autonomia di gestione delle stesse, come ad esempio i learning robot e le stampanti 3-D.

Giuristi, economisti, filosofi e ingegneri stanno ora cercando di delineare la propria analisi in merito al nuovo ambiente intelligente che vediamo di fronte a noi.
Dal punto di vista giuridico, tra le questioni emergenti vi sono:

- lo status giuridico dei robot intelligenti
- la tipologia di responsabilità che si delinea in caso di malfunzionamento dei sistemi autonomi, o di danni provocati da essi
- la protezione della privacy dei soggetti coinvolti e di cui sono stati raccolti i dati.

Questa sezione mira ad essere un osservatorio e un database di materiali che attengono ai sistemi autonomi e alle connesse problematiche giuridiche, con una particolare attenzione alle presenti e future tendenze nel settore.
Notizie di casi, documenti, ricerche in merito a ciò possono essere inviate o segnalate a: barbara.bottalico@unipv-lawtech.eu.

Pubblicazioni recenti sul tema:

- A.Santosuosso, B.Bottalico, “Informazione giuridica e neuroscienze”, in Informatica Giuridica, Pagallo & Durante (ed.), in corso di stampa
- A. Santosuosso, B. Bottalico, Autonomous Systems and the Law: Why Intelligence matters. A European Perspective, in corso di stampa
- A. Santosuosso, Diritto, scienza, nuove tecnologie, Cedam, Padova, II ed. 2016.
- B. Bottalico, “Workplace Technological Innovation: What Role for the Law?, in: A. Santosuosso, O. Goodenough, M. Tomasi (eds), The Challenge of Innovation in Law. The Impact of Technology and Science in Legal Studies and Practise, Pavia University Press, 2015.
- A. Santosuosso, C. Boscarato, F. Caroleo, Robot e diritto: una prima ricognizione, in NGCC, luglio-agosto 2012, pp. 494-516.

Attività di ECLT nel campo:

- Innovating Legal Studies and Practise Winter School, 2017  
- The EANL Law, Cognitive Neuroscience & new Technologies Summer School 2016
- RockEU – Robotics Coordination Action for Europe 2014-2016
Technical report disponibile al seguente link:



Torna ai contenuti | Torna al menu