Il non finanziamento della ricerca che utilizzi cellulle staminali embrionali di origine umana - ECLT - Università di Pavia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il non finanziamento della ricerca che utilizzi cellulle staminali embrionali di origine umana

hidden

Nel febbraio del 2009 il Governo, le Regioni e le Province emanavano, di comune accordo, un bando con il quale si decideva quali progetti scientifici sulle cellule staminali finanziare, per quell’anno, con fondi pubblici, prevedendo però che fossero esclusi dal finanziamento i progetti “che prevedono l’utilizzo- di cellule staminali embrionali di origine umana”
Nell’aprile del medesimo anno, alcune ricercatrici italiane, ritenendo l’esclusione lesiva della libertà di ricerca scientifica tutelata dall’art. 33 Cost., proponevano ricorso al TAR del Lazio (abstract - full text) per ottenere l’annullamento del provvedimento impugnato. Con un’ordinanza (full text) del luglio del 2009 il TAR respingeva però il ricorso, sostenendo che le ricorrenti non sarebbero state legittimate ad impugnare l’atto. Nell’ottobre del 2009 le medesime ricercatrici facevano ricorso (abstract - full text) contro tale decisione davanti al Consiglio di Stato, il quale, con un’ordinanza (full text) del dicembre 2009, respingeva l’appello.  

Torna ai contenuti | Torna al menu