La Corte Suprema Federale tedesca ha deciso sulla brevettabilità delle cellule precursori neurali - ECLT - Università di Pavia

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Corte Suprema Federale tedesca ha deciso sulla brevettabilità delle cellule precursori neurali

IPR


Secondo una pubblicazione su Kluwer Patent Blog del 21 gennaio 2013
(scritta da Thomas Musmann di Rospatt Osten Pross e Miriam Buttner), il 27 novembre 2012 la Corte Federale tedesca ha preso una decisione sulla brevettabilità delle cellule precursori neurali.

Stando all’articolo, la Corte Suprema della Germania ha stabilito che, per quando riguarda le cellule embrionali staminali ottenute dopo la distruzione di un embrione umano, il brevetto detenuto da Brustle deve essere invalidato, mantenendo in tal modo la linea della Corte Europea di Giustizia. Tuttavia, la Corte non ha negato la possibilità in astratto di una tutela brevettuale nella ricerca scientifica che utilizzi cellule staminali da embrione umano, a condizione che tali cellule non risultino dalla distruzione dell’embrione.









Torna ai contenuti | Torna al menu